Boicottiamo Radio 105 per istigazione alla tortura e all’uccisione degli animali

foto_magazine_015_5-1

Consigli agli ascoltatori su come seviziare e uccidere gli animali. E’ la denuncia dell’associazione Codici, secondo cui il 12 gennaio su Radio 105, nel corso della trasmissione ‘Zoo di 105′, condotto da Marco Mazzoli e da altri conosciuti speakers, i dj “hanno parlato a lungo di come si devono seviziare gli animali, tra le risate sprezzanti. Sono stati dispensati consigli utili per effettuare le violenze, raccontando come inserire i gatti nel microonde per farli scoppiare, come far esplodere le rane inserendo loro una sigaretta accesa in bocca. A questo proposito molti ascoltatori hanno, poi, chiamato per raccontare che anche loro mettevano in atto queste pratiche, che funzionavano ed era molto divertente assistere alle conseguenze delle torture che infliggevano. I consigli sulle modalità migliori per seviziare gli animali si sono spinti fino alle esplicite incitazioni ad ucciderli indistintamente e a massacrarli”.
“Non mi vengano a dire che si tratta di satira, non si puo’ far passare per tale un’esplicita incitazione a delinquere come quella avvenuta all’interno di uno dei programmi radiofonici di maggior successo in Italia”, dichiara la Responsabile Ambiente Codici Valentina Coppola. E aggiunge: “I media hanno una grande responsabilità in merito alle informazioni che distribuiscono a tutti gli ascoltatori. Devono, pertanto, prestare la massima attenzione ai messaggi che inviano, soprattutto per quanto riguarda le fasce piu’ deboli e, dunque, condizionabili. Per questo Codici sporge denuncia al Garante delle Comunicazioni nei confronti di Radio 105, esige che vengano fatte le scuse ufficiali da parte dell’emittente nella stessa fascia oraria in cui sono andati in onda i messaggi violenti sopra citati altrimenti chiedera’ la chiusura del programma ‘Zoo di 105′”.

Il Nucleo guardie zoofile dell’Enpa di Milano oggi ha invece ha depositato presso la Procura della Repubblica una notizia di reato per istigazione a delinquere a carico del direttore responsabile dell’emittente radio e dei conduttori della trasmissione.

“Cuocere i gatti nel microonde – si legge in una nota dell’Ente animalista – o infilargli petardi ‘sotto la coda’, far scoppiare le rane facendogli fumare una sigaretta e cosi’ via: per tutta la durata della popolare trasmissione i conduttori hanno sciorinato un campionario di straordinarie idiozie, tutte imperniate su come divertirsi straziando gli animali, incitando poi il pubblico a raccontare in diretta le loro storie di maltrattamenti e uccisioni. In piena fascia protetta (dalle 14 alle 16) senza alcuna censura sono stati lanciati appelli del tipo: ‘Uccideteli tutti questi gatti di merda’ oppure, tanto per dimostrare anche una competenza etnografica “hanno ragione i cinesi e i vicentini che mangiano i gatti, viva i cinesi” . Niente di peggio poteva essere mandato in onda, peraltro da una emittente che si è sempre schierata a fianco dei diritti degli animali”.

Numerose segnalazioni di persone sdegnate ha raggiunto i centralini e le e-mail dell’Enpa. “Quando purtroppo il fare spettacolo viene coniugato con messaggi di pessimo gusto e con comportamenti che integrano la commissione di reati – ha commentato Ermanno Giudici, presidente Enpa Milano e Capo del Nucleo delle guardie zoofile – non è possibile omettere atti di denuncia che sono necessari e obbligatori. Ci auguriamo che questi episodi non si ripetano perché è da persone poco responsabili confondere lo scherzo con l’istigazione a delinquere. Nessuno scherzerebbe su torture fatte sugli uomini e credo che lo stesso rispetto sia dovuto a qualsiasi essere vivente”.

E la Radio?
Il Gruppo Finelco, editore dell’emittente Radio 105, si è dissociato “fermamente dalle affermazioni fatte dai conduttori della trasmissione “Lo Zoo di 105” del 12 gennaio 2009 con riferimento a maltrattamenti di animali”

Annunci

23 Risposte

  1. Già mi stavano pesantemente sulle palle prima… Ora!!
    Non e’ la prima volta che i conduttori dello “zoo di 105” dicono di tutto sugli animali e invitano i loro ascoltatori a massacrarli, ma stavolta hanno veramente passato il limite.
    Eleono’ siamo alla frutta

  2. Palle si puo’ dire nel tuo blog???;-))))

  3. certo che si! si può dire tutto!!!

  4. Se queste sono le trasmissioni di successo… poveri noi. Spero che siano denunciati e che subiscano pesanti sanzioni.
    Aru;-)))

  5. Beh, credo e spero proprio che le denunce fiocchino…

  6. Teste di cazzo. Ecco cosa sono. Dellle povere teste di cazzo che rappresentano il peggio di questa società incivile.

  7. Jul: d’accordo con te. Mandiamo lettere di protesta, intasiamo la mail della Radio. Facciamo circolare l’informazione il più possibile.

  8. Un aggiornamento fresco fresco:
    “Istigazione a delinquere condita da parolacce di ogni tipo e da grasse risate. Non e’ la prima volta che i conduttori dello “zoo di 105″ dicono di tutto sugli animali e invitano i loro ascoltatori a massacrarli. Sono inorridita”. Lo ho detto Silvia Ferretto, consigliere della Regione Lombardia. Il maltrattamento degli animali “è un reato penale – continua Ferretto – come previsto all’art. 544-ter del Codice Penale; é evidente che l’istigazione a commettere questo tipo di reato non puo’ che costituire anch’essa un reato e il fatto che sia stato commesso utilizzando un mezzo di comunicazione di massa è ancora più grave e deprecabile. Per questo – conclude – chiedo un immediato intervento della magistratura affinché questa vergogna venga fermata, ma anche che i responsabili, cosi’ come previsto dalla legge, vengano giustamente e severamente puniti”.

  9. Sarebbe buona cosa comunicare la notizia all’OIPA (www.oipaitalia.com). Hanno una newsletter seguitissima e sono esperti nelle campagne di protesta coordinate.

    Quanto al programma in sé, la solita spazzatura che infesta il nostro etere, purtroppo…

  10. Grazie del consiglio Marina, lo faccio.

  11. Di nulla 😉
    Sarò lieta di partecipare ad un’eventuale protesta di massa. A proposito, ho visto i post sul blog personale della ‘star’ del programma: ma quanti anni ha? Perché da quel che scrive non gliene darei più di sei… Quando lavori in radio da professionista e parli a milioni di ascoltatori dovresti essere un minimo consapevole di quello che stai facendo e soprattutto di quello che fai uscire dalla bocca, non piangere a posteriori come uno scolaretto… Robe da matti!

  12. …e li pagano anche per dire queste stronzate?
    Ma chi sono questi simpaticoni, si possono sapere nomi e cognomi, così per averne memoria?

  13. http://www.105.net/sezioni/inradio/programmi/programmi_view.php?id=14

    “Si segnala che ai conduttori del programma è stata inviata una lettera di richiamo e altre sanzioni sono allo studio da parte dell’ufficio legale della nostra Società. I conduttori stessi, una volta resisi conto della leggerezza e della superficialità delle proprie affermazioni, si sono impegnati a scusarsi personalmente e in questi giorni stanno contattando direttamente tutti coloro che si sono sentiti offesi da tali dichiarazioni.”

    A fronte delle polemiche scatenate dalle dichiarazioni che i conduttori dello “Zoo di 105” hanno fatto nel corso della trasmissione di lunedì 12 gennaio, il programma di Radio 105 è stato sospeso.
    _________________________________

    Mi chiedo io ma perchè alla radio non trasmettono musica invece di tante chiacchere e discorsi a bischero….!

  14. Io penso che dei poveri idioti come questi vadano semplicemente licenziati, soprattutto noise che pare un manovale (con tutto il rispetto per i manovali), e mazzoli (che si sente un figo e un gran professionista) e invece sembra la brutta copia di fargetta .

  15. Rosa: Beh, al meno l’informazione qualche volta serve a qualcosa se il programma è stato sospeso.

  16. Pare che i conduttori abbiano deciso di acquistare uno spazio su YouTube per scusarsi pubblicamente.

  17. A parte il fatto che ritengo la trasmissione di una volgarità allucinante, insulti , minacce, provocazioni ecc
    e chi piu ne ha piu ne metta
    non riesco a capacitarmi del fatto che una trasmissione del genere non sia ancora stata sospesa questo è ancora piu allucinante

  18. Alessandro: per fortuna la trasmissione è stata sospesa

  19. Io penso che a questo mondo ci siano 3 categorie: i buoni,gli idioti,e gli ignoranti

    I buoni sono quelli che fanno di tutto per salvare questo sporco mondo
    Gli idioti che dicono di tutto,poi fondamentalmente sono innoqui
    E gli ignoranti,che credono che 4 IDIOTI in radio riescano a far pressione per seviziare gli animali…

    Se 4 IDIOTI sbagliano perchè 200000 IGNORANTI devono puntare il dito?Non basta solo criticare e far chiedere scusa?

    Tutti gli IGNORANTI a lamentarsi di 2 minuti di fesserie di 4IDIOTI mentre in tv con gli animali ci fanno veramente di tutto!

    Gli animalisti,se si ritengono tali,devono agire,non digitare 4 parole di denuncia…..ah..scusate…la denuncia ora è uno stumento che tutti usano…è di moda…..

    Io non capisco tutto questo allarmismo…..tutto sto casino e magari in casa vostra,e si,proprio in casa vostra succede il peggio….

    Speriamo che i 4 IDIOTI possano tornare a lavorare e che il vostro spirito SIMIL animalista possa rilassarsi….

  20. Matteo:
    Dividere il mondo in categorie? Questa mi sembra proprio una idiozia.
    Sottovalutare la potenza e la presa di una trasmissione radiofonica seguita da centinaia di migliaia di persone? Questa è una idiozia ancora più grande.
    Sentito parlare della fascinazione dei media? Della costruzione del consenso attraverso i media?
    Quattro ignoranti, come li definisci possono molto. Anche sotto forma di uno scherzo idiota. Sottovalutare l’incidenza di quella trasmissione è da superficiali, dire che erano “fesserie” è essere superficiali alla massima potenza.
    Poi quello che non capisco è: ma se non te ne frega niente, se noi “animalisti” ci allarmiamo troppo, se “puntiamo il dito”, se non capisci “tutto questo allarmismo” … perché ti scaldi tanto. Ingora e basta: e dalla tua risposta sembri farlo proprio bene.
    E stai pur certo che in casa nostra va tutto bene. GRAZIE

  21. @Matteo
    Vi sono tre specie d’ignoranza: saper niente, saper male, saper ciò che non serve sapere.
    Tu sei la sintesi!!!

  22. mamma mia che gente che non capisce neanche gli scherzi vi assicuro che fann piegare dal ridere grande lo zoo e marco mazzoli…per quello che offende paolo noise ma che si guardi lui ma per favore fate meno i bigotti

    • scherzi di pessimo gusto e l’essere bigotto non c’entra proprio niente tant’è che la trasmissione è stata sospesa con tanto di scuse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: