Tamburelli e pentole contro la caccia

Da oggi la caccia è aperta.
Fino 31 gennaio in circa 780mila impugneranno il fucile in tutta la penisola. E Zaia, ministro delle politiche agricole ha fatto gli auguri ai cacciatori. Dice che la caccia è ‘custode della tradizione’ e ‘componente viva della nostra cultura rurale’…CUSTODE!

Gli ambientalisti si fanno sentire organizzando azioni di dissuasione ‘armati’ di pentole e tamburelli, al fine di spaventare gli uccelli, impedendone cosi’ l’abbattimento da parte dei cacciatori. Ad esempio ieri pomeriggio a Vicenza dove un migliaio di persone armate di tamburi e fischietti ed altre travestite da morte con tanto di falce hanno sfilato per le vie della città protestando, in particolare, contro Elena Donazzan, assessore alla Regione Veneto con delega alla caccia, Sergio Berlato, co-presidente dell’Intergruppo ‘Caccia Sostenibile Biodiversita’ e Attivita’ Rurali’ del Parlamento europeo e Roberto Ciambetti, fautore e promotore della legge regionale veneta 13/2008 che permette la caccia di un piccolo uccello insettivoro di circa 13 grammi, la pispola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: