L’elefantino Xiguang drogato dagli uomini


E’ stato necessario somministrargli una dose di metadone cinque volte superiore a quella necessaria per trattare gli umani. E’ durato un anno lo speciale programma di disintossicazione per ‘Xiguang’, un elefantino di quattro ann che aveva sviluppato la dipendenza dall’eroina dopo che i suoi aguzzini, un gruppo di contrabbandieri cinesi, lo avevano catturato e alimentato per settimane con caschi di banane infarcite della sostanza stupefacente, allo scopo di intontirlo e mantenerlo in cattività.

‘Xiguang’ ha denotato sensibili sintomi di miglioramento e, stando a quanto riportano i media cinesi, si appresta tornare a “casa” nel parco naturale e riserva protetta di Kunming, nella provincia dello Yunnan. Presto sarà infatti dimesso da una struttura specializzata nell’isola di Hainan, dove i veterinari lo hanno sottoposto all’intensivo programma di riabilitazione.

L’elefante venne catturato illegalmente tre anni fa, quando era poco più di un cucciolo, nella regione sudoccidentale della Cina. I suoi sequestratori volevano rivenderlo al mercato nero. In seguito ai test medici a cui era stato sottoposto è emerso che ‘Xiguang’ soffriva della sindrome da astinenza dalle droghe, tipica nei soggetti che sviluppano assuefazione.
‘Xiguang’, prima di essere ammesso al programma di disintossicazione, emetteva continui barriti e non riusciva a chiudere occhio.

Annunci

2 Risposte

  1. Carogne.
    E sono buono.

  2. Già…. sei stato buonissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: