Immersione proibita per Fini a Giannutri

Legambiente denuncia e documenta ‘immerisioni proibite’ del presidente della Camera Gianfranco Fini che ieri, trasportato da una motovedetta dei Vigili del Fuoco, si è tuffato con muta e bombole nel mare di Giannutri in ‘Zona 1’ dell’area protetta: “un tratto di litorale dove è vietata qualsiasi attività che non sia di ricerca scientifica”, afferma la denuncia dell’associazione ambientalista. Legambiente, avvertita da alcuni cittadini che hanno assistito indispettiti alle immersioni di Fini nel mare splendido della Costa dei Grottoni, ha inviato una richiesta di spiegazioni scritte alla direzione del parco marino e dispone di foto dell’accaduto. Ricordando il dovere di sanzioni nei confronti di imbarcazioni e persone che senza permesso per motivi di ricerca scientifica transitano, sostano e si immergono nelle acque della ‘Zona 1′ di Giannutri. Anche se si tratta di Vigili del Fuoco e terza carica dello Stato.

“Non ne ero a conoscenza, nessuno mi ha chiesto il permesso, ne’ tantomeno avrei potuto concederlo, perché in quel tratto di mare nessuno può fare il bagno, per non parlare delle immersioni subacquee”. Cade dalle nuvole Mario Tozzi, presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, dopo la denuncia di Legambiente. “Quel tratto – spiega Tozzi – è la zona 1, a protezione integrale, davanti alla costa dei Grottoni. Nessuno può andarci se non dietro richiesta e solo per motivi scientifici. Se qualche autorità me lo chiede, lo accompagno volentieri in giro per il parco, ma non certo in mezzo alla zona 1… E’ una riserva integrale – ribadisce Tozzi – non ci si può neanche fare il bagno, figuriamoci immergersi con le bombole”. “Ci sono gli estremi per comminare una pesante multa, l’infrazione e’ grave”, aggiunge poi.

“Non abbiamo alcuna difficoltà a commentare una colpevole leggerezza”, dice il portavoce del presidente della Camera, Fabrizio Alfano, a proposito dell’immersione ‘vietata’ di Fini. “Non conoscendo esattamente i confini dell’area protetta – prosegue il portavoce -, pensavamo che l’immersione si svolgesse nell’area 2, dove sono consentite le attività subacquee”. “Conveniamo – conclude il portavoce di Fini – con il presidente dell’Ente parco sul fatto che è inevitabile una sanzione amministrativa e sul dovere di pagarla”.

Non conoscendo esattamente i confini dell’area… da non crederci. E se non ci fossero state le foto che ritraggono Fini con pinne fucile e occhiali?
Ma soprattutto perché Fini non si affitta una barca per farsi gli affari propri invece di usare un motoscafo dei Vigili del fuoco?

Annunci

2 Risposte

  1. Ma il punto è: come mai una motovedetta dei Vigili del Fuoco esce in piena estate, con personale specializzato e gasolio, pagati dai contribuenti? Supponiamo almeno 4 persone, per fare la scorta in immersione e per governare la barca d’appoggio a questo signore e alla sua nuova famiglia.
    Stava forse svolgendo la sua attività pubblica da parlamentare nonchè presidente della Camera infondo al mare?
    Ne abbiamo le “palle piene”!
    Sicuramente al Presidente della camera del Parlamento Italiano non mancano i soldi per affittarsi una barca, pagarsi le spese di personale privato e magari la prossima volta rimanerci in fondo al mare, possibilmente non in una riserva naturale.
    Altri per cose del genere sono stati denunciati per falso ideologico, ma non dimentichiamoci, lui gode di immunità parlamentare.

  2. Esatto il punto è questo… è la logica del “facciamo un po’ come cazzo ci pare”. Ma non per tutti… ovvio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: