L’Ue si prepara a respingere il decreto rifiuti. 1 giugno tutti a Chiaiano

L’Ue ha molti dubbi sul decreto rifiuti, per dire la verità non è la sola. I cittadini campani e l’associazione nazionale magistrati hanno espresso grosse perplessità al riguardo. Ma l’Ue ha il potere di respingerlo e si starebbe preparando a farlo a quanto pare.

Lo rivela in esclusiva la rivista di Banca Etica “Valori”, che specifica anche i punti sui quale Bruxelles si opporrà: “Le obiezioni dell’Ue riguardano soprattutto gli articoli che contengono deroghe: alla Commissione non sono andati giù, in particolare, l’articolo 9 (relativo alle deroghe sulla valutazione di impatto ambientale per i siti che saranno adibiti a discariche) e l’articolo 18 (che prevede un lungo elenco di deroghe alla normativa vigente in materia ambientale, igienico-sanitaria, di prevenzione incendi, sicurezza sul lavoro, urbanistica, paesaggio e beni culturali). L’Italia sarebbe anche informata di questo e, con ogni probabilità ignorerà il parere della Commissione europea, che non è vincolante. Se così fosse si aprirebbe una procedura di infrazione contro l’Italia. L’ennesima.

Da Bruxelles nient’altro che “no comment”, per ora. Anche se appena dopo essere stato varato dal governo il piano era stato subito criticato dall’Ue, secondo cui le misure adottate risolvevano il problema contingente ma non quelli strutturali

Berlusconi comunque – serafico – va all’attacco. Ieri durante la conferenza stampa sull’emergenza rifiuti a Napoli affermava di non avere dubbi sulla “idoneità della discarica di Chiaiano”. E rincarava la dose spiegando che in caso di nuove proteste “lo Stato tornerà ad essere lo Stato”, ovvero, “useremo la forza dello Stato”. Dopo l’inchiesta che ha coinvolto anche l’ex braccio destro di Bertolaso, Marta Di Gennaro, quest’ultimo invece frena. Su Chiaiano bisognerà aspettare l’esito dei sondaggi geologici: “Prima vediamo se salta Chiaiano, poi ci fasciamo la testa. I sondaggi proseguono, quindi aspettiamo i risultati”, ha detto.

Domani tutti a Chiaiano per la manifestazione organizzata dai Comitati in difesa delle cave e dalle Reti campane contro la devastazione ambientale. Dal presidio arriva una dura condanna delle parole di Berlusconi come “sconcertanti e irresponsabili”.

L’appuntamento per domani è alle 16 davanti alla metropolitana collinare di Chiaiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: